italia.gif (104 byte)    F.lli Esposito                                      © 1997   by Carlo Esposito

                F.lli Esposito

© 1997-2005  by Carlo Esposito1024 * 768 pixel

Filmati viaggi

Iran

Diritto: La prima codificazione è avvenuta al tempo dei faraoni :

Amurabi scrisse delle leggi su pietra cuneiforme, il cosiddetto codice di Amurabi. E' un codice delle leggi promulgato da Amurabi più di tremila anni fa, nella terra che oggi appartiene all'IRAN

Il codice AMURABI
Filmato in .wmv  15,33 Mb.
Iran

Bam è una città dell'Iran meridionale, nella provincia di Kerman. Si tratta di una città moderna con circa 100 mila abitanti, situata nei pressi del sito archeologico dell'antica città Arg-é-Bam.

Prima del terremoto del 2003 la popolazione ufficiale era di circa 90 000 persone

Arg-è-Bam
Filmato in .wmv  32,87 Mb.
Iran

Col termine dervisci (in persiano e arabo darwīsh, lett. "povero", la cui etimologia resta sostanzialmente sconosciuta) si indicano i discepoli di alcune confraternite islamiche ( turuq ) che, per il loro difficile cammino di ascesi e di salvazione, sono chiamati a distaccarsi nell'animo dalle passioni mondane e, di conseguenza, dai beni e dalle lusinghe del mondo. Si tratta di un termine afferente a molte generiche confraternite islamiche sufi, anche se tendenzialmente ci si riferisce alla ṭarīqa della Mawlawiyya/Mevleviyè. I dervisci sono asceti che vivono in mistica povertà, simili ai frati mendicanti cristiani.

Dervisci
Filmato in .wmv  22,64 Mb.
Iran

Data l'aridità del clima, l'idrografia ha una rete poco sviluppata e caratterizzata dall'endoreismo. Laghi salati e piane saline sono la particolarità delle depressioni endoreiche del Dasht-e Lut e del Dasht-e Kavir, che assorbono velocemente le acque dei fiumi che in primavera scendono dalle montagne. Grazie a questi fiumi sussistono numerose oasi alla base dei monti e ai margini delle depressioni.

Bagni in una oasi
Filmato in .wmv  4,20 Mb.
Iran

Hakīm Abol-Ghāsem Ferdowsī Tūsī (persiano: حکیم ابوالقاسم فردوسی توسی; Razavi Khorasan935 – 1020) più comunemente traslitterato come Ferdowsi o Firdowsi, è forse il più venerato poeta persiano, autore dello Shahnameh, l'epopea nazionale dei re di Persia (Iran).

Ferdowsi
Filmato in .wmv  13,56 Mb.
Iran

La guerra Iran-Iraq, conosciuta anche come la Guerra Imposta (in persiano جنگ تحمیلی, Jang-e-tahmīlī) in Iran e come la Qādisiyya di Saddam (قادسيّة صدّام, Qādisiyyat Saddām) in Iraq, fu una guerra combattuta tra i due Paesi dal settembre 1980 all'agosto 1988.  Ai tempi del conflitto gli storiografi chiamavano il conflitto Guerra del Golfo (Persico), notazione sopravvissuta fino all'invasione irachena del Kuwait (2 agosto 1990)

Sacrario militare
Filmato in .wmv  4,05 Mb.
Iran

Lo chador o chadar, dal persiano چادر, ciâdar (velo, mantello), è un indumento tradizionale iraniano simile ad una mantella e ad un foulard indossato dalle donne quando devono comparire in pubblico. Si tratta di una stoffa semi circolare che ricopre il capo e le spalle, ma che lascia scoperto il viso, tenuto chiuso sotto il mento ad incorniciare il volto; è uno dei possibili modi per seguire la legge islamica dell'hijab. Viene indossato anche in altre nazioni oltre all'Iran, specialmente nel Medio Oriente, e da chi segue la dottrina islamica secondo la pratica della purdah indipendentemente dalla nazionalità. La docente Fadwa El Guindi, nel suo libro sulla storia dello hijab, pone l'origine di questo costume nell'antica Mesopotamia, dove le donne rispettate portavano il velo, mentre le prostiture e le serve non potevano portarlo. Di conseguenza lo chador mostrava lo stato sociale. Questa pratica sembra che sia poi stata adottata dai sovrani persiani della dinastia degli Achemenidi, che, come racconta lo storico greco Plutarco, avevano l'abitudine di nascondere dalla vista degli altri le proprie mogli e concubine.

Vestire il chador
Filmato in .wmv  19,20 Mb.
   
Israele

In Gerusalemme possiamo identificare la città antica, circondata ancora oggi da mura difensive con camminamento perimetrale e passaggi obbligati (Porta Nuova, Porta Damasco e Porta di Erode a Nord; Porta di Santo Stefano o dei Leoni e Porta d'Oro murata sulla fiancata della Spianata a Est; Porta del letame o dei Magrebini ePorta di Sion a Sud; Porta di Jaffa ad Ovest) posta su quattro colline:

 
SUK e Porta di Damasco
Filmato in .wmv  11,30 Mb
Israele

Il Muro Occidentale (ebraico: הכותל המערבי HaKotel HaMa'aravi), o semplicemente Kotel, è un muro di cinta risalente all'epoca del primo Tempio di Gerusalemme. È anche indicato come il Muro del Pianto o come il Muro al-Buraq. Il Tempio era l'edificio più sacro all'Ebraismo. Erode il Grande costruì imponenti mura di contenimento intorno al Monte Moriah, allargando la piccola piana spianata sulla quale furono eretti il Primo e Secondo Tempio posto in cima alla odierna Montagna del Tempio.  Il Tempio di Salomone o Primo Tempio è stato costruito, secondo la Bibbia, dal Re Salomone nel X secolo a.C. Fu completamente distrutto da Nabucodonosor II nel 586 a.C.  Il [Secondo Tempio] fu costruito al ritorno dall'esilio babilonese a partire dal 536 a.C. Fu terminato il 12 marzo del 515 a.C. Venne restaurato il 21 novembre del 164 a.C. da Giuda Maccabeo.  Il Tempio di Erode fu un ampliamento importante del Secondo Tempio, ivi compreso una risistemazione del Monte del Tempio. Fu iniziato da Erode il Grande verso il 19 a.C. e terminato in tutte le sue parti solo nel 64 d.C

Muro del pianto
Filmato in .wmv  30,20 Mb
Israele

Gerico (arabo أريحا; ebraico יְרִיחוֹ ascolta[?·info] Yərio o Yəô, Yəô) è una città della Cisgiordania (distretto di al-Quds), situata in prossimità del fiume Giordano, con una popolazione di circa 19.000 abitanti. È situata a -240 m s.l.m. nella depressione del Mar Morto, in una zona fertile, circondata dal deserto di Giuda.  Il Mar Morto (in ebraico ים המלח, letteralmente mare del sale e in arabo البحر الميت) è - propriamente - un lago situato tra Israele (e il territorio della Cisgiordania parte dei Territori palestinesi) e la GiordaniaQumran è una località sulla riva occidentale del Mar Morto, nell'attuale Cisgiordania, vicino alle rovine di Gerico. Il sito fu costruito tra il 150 a.C. e il 130 a.C. e vide varie fasi di occupazione finché, nell'estate del 68, Tito, al comando della legione X Fretensis, la distrusse.Qumran è famosa in seguito alla scoperta, risalente alla prima metà del Novecento, dei cosiddetti Manoscritti del Mar Morto e dei resti di un monastero dove si ritiene vivesse una comunità di Esseni.

Gerico, Mar Morto e..
Filmato in .wmv  30,20 Mb
Israele

Secondo i Vangeli, il Santo Sepolcro è il luogo in cui Gesù fu deposto dopo la sua morte, e dove, dopo tre giorni, risorse. Per i cristiani è il luogo più santo del mondo.  La tomba era stata fatta scavare nella roccia da Giuseppe D'Arimatea, ricco membro del sinedrio che era segretamente discepolo di Gesù[1] e che si era opposto alla sua crocifissione[2]. In questo sepolcro non era mai stato sepolto nessuno, ed aveva vicino ad esso una grossa pietra di forma rotonda, che aveva lo scopo di chiuderne l'apertura[3]. Nel Vangelo di Giovanni il Santo Sepolcro è espressamente ubicato vicino a dove venne crocifisso Gesù [4]all'esterno delle mura cittadine[5].Dai vangeli si deduce che il Santo Sepolcro era stato fatto scavare probabilmente con lo scopo di contenere le spoglie del proprietario, o quelle di un parente a lui molto vicino. Ma il tragico evolversi degli eventi che portarono alla morte di Gesù sul Golgota colpirono talmente Giuseppe D'Arimatea da convincerlo a farvi seppellire il suo maestro. Egli andò da Pilato a chiedere il corpo di Gesù[6]. Con questo gesto rese pubblico il suo discepolato, scelta coraggiosa essendo lui un membro del sinedrio, l'organo politico che ne aveva chiesto la condanna a morte. Il governatore acconsentì e a questo punto Giuseppe D'Arimatea comprò un lenzuolo in cui venne avvolto il corpo di Gesù.

Santo Sepolcro
Filmato in .wmv  35,61 Mb
   
   
Nepal - Kathmandù

Il monaco buddhista è colui o colei che, compiuti i venti anni di età, conferma l'ordinazione dopo un periodo di noviziato. La piena ordinazione monastica avviene di fronte ad almeno altri dieci membri anziani della comunità monastica (cinque per le regioni considerate di periferia). Il candidato o la candidata è interrogato sulle sue motivazioni e su eventuali ostacoli. Poi ne viene annunciata la candidatura per tre volte e, se nessuno esprime obiezioni, è ammesso ed invitato a rispettare i precetti del vinaya.

Funzione Buddhista
Filmato in .wmv  44,40 Mb
Nepal

La cremazione è documentata tradizionalmente tra le popolazioni di origine indoeuropea e coloro che hanno adottato religioni di tale origine, come il buddhismo. Eccezione di popolazione a religione indoeuropea che rifiutasse la cremazione è costituita dai seguaci di Zarathustra sopravvissuti oggi come comunità Parsi. Venerando il fuoco non possono permettere che esso tocchi dei cadaveri, ritenuti impuri. Per la eliminazione del cadavere, senza dover ricorrere alla sepoltura, rito estraneo al mondo indoeuropeo, sono ricorsi alle "Torri del Silenzio".   I Greci incominciarono a cremare i loro morti fin da 3.000 anni fa: la cremazione era il modo predominante di eliminare i cadaveri. L'importanza del rito faceva sì che fosse riservata alle persone più nobili e famose.

Crematorio
Filmato in .wmv  48,64 Mb
Nepal

Dopo una settimana di viaggio in India arrivammo in Nepal a Kathmandu in un bellissimo albergo, Hotel Malla. Eravamo tutti distrutti dal continuo cambio di alimentazione a base di elementi piccanti. Ovviamente i problemi erano tanti ma quello più grande era la dissenteria. Così da una nostra indagine trovammo gli spaghetti, ma erano di soia, cottura 2 minuti e mia moglie si impose allo chef , peraltro Francese che insegnava allo chef Nepalese, per cucinare un pomodorino fresco e leggero con basilico per un primo piatto. Fu così che tutto lo staff in cucina nominò mia moglie Madame Cousine che aveva come cosa strana il cucinare con una loro pianta ornamentale....  il basilico.

Madame Cousine
Filmato in .wmv  3,37 Mb
   
   
India

Il sari è il classico abito femminile indiano, reso particolare e ricco dai ricami in argento od oro, conosciuto ed ammirato nella sua variante in mussolina già al tempo degli antichi Romani. Il sari è una pezza di stoffa in seta o cotone lungo circa 5 metri e ½ che può essere alto da 1 a 1,40 metri; si regge sulla vita infilando il bordo superiore nella cintura della sottogonna. La rimanente parte della pezza viene passata sulle gambe, quindi sul dorso e morbidamente drappeggiata dalla vita al seno da destra a sinistra. Oltre alla sottogonna, l'altro indumento indispensabile è il choli, una camicetta che copre il seno, lasciando scoperta la vita. Questo indumento, oltre alla sua versalità in fatto di movimenti  garantisce sempre una buona protezione dal sole , dal vento e dall'umidità.  "Componenti" fondamentali nella creazione del sari sono i tessuti particolari, gli accostamenti dei colori, le variazioni nell'accostamento dei colori, i disegni sia sulla pezza intera che sulla bordura laterale.

Indossare un Sari
Filmato in .wmv  13,80 Mb
India  
 
   
Perù

Huayna Picchu (quechua Wayna Pikchu) è il monte che sovrasta Machu Picchu. Il suo nome significa Giovane Vetta.                                    Picco molto ripido, poco distante dalla spianata del sito archeologico, ha un sentiero, che pur se stretto e molto ripido permette di raggiungere la vetta - anch'essa ricca di architetture Inca - in circa quaranta minuti senza grandi difficoltà. Dalla sua cima si può ottenere una splendida visuale dell'antica città inca.

Huaynapicchiu
Filmato in .wmv  93,81 Mb
   
   
Egitto

Il complesso templare di Karnak - di cui il Grande tempio di Amon e il Tempio di Luxor costituiscono solo una parte - si trova sulla riva destra (rispetto alla sorgente) del Nilo e la sua costruzione procede di pari passo con la storia egiziana antica; esso è, infatti, un sovrapporsi di strutture successive tanto che è oggi quasi impossibile individuare il nucleo originale (vedi fig. b.), risalente al Re Sesostris I della XII Dinastia, che era costituito da tre piccoli locali orientati Est-Ovest, oggi inesistenti, e di cui si conservano solo le soglie ubicate nell'area posteriore al santuario della "barca sacra" di Filippo Arrideo, e nei pressi del "Chiosco di Sesostri I" ricostruito con componenti rinvenuti quale materiale di riempimento del III Pilone (Seti I, XIX Dinastia).Dalla XII alla XXX Dinastia, in un arco di oltre 1600 anni, ogni Re o Faraone ha lasciato la propria traccia apportando modifiche, talvolta sfruttando le preesistenti costruzioni come cave di materiale o "usurpandole" a proprio nome.

Marsa Alam-Karnak-Tebe
Filmato in .wmv 66,26 Mb
Egitto

Marsa Alam   -   Deserto       E' opinione generale che i faraoni egiziani abbiano cominciato le attività di estrazione degli smeraldi nella zona montuosa del deserto orientale, a sud-ovest di Marsa Alam. Identificata più tardi come Miniere di Cleopatra o Mons Smaragdus (Montagne di smeraldo), l'area divenne il più famoso complesso minerario del mondo antico. Le miniere di Wadi Gimil, Wadi Sikeit, Wadi Nuqrus e Gebel Zabara furono intensamente sfruttate durante i periodi romano e tolemaico. Lo sfruttamento delle miniere continuò anche nei secoli seguenti, finché furono abbandonate dopo che gli Spagnoli scoprirono gli smeraldi in Colombia nel 1545.Oggi le rovine degli insediamenti minerari di Zabara e Sikeit sono ancora evidenti così come i resti delle strutture di un tempio e delle miniere crollate.

Marsa Alam  -  Deserto
Filmato in .wmv 45,60 Mb
Egitto

Marsa Alam   -   Abu Dabbab   La baia delle tartarughe   a Marsa Abu Dabbab si trovano particolari piante, le "Fanerogame": molto simile alla classica "erbetta di prato" grazie alle particolari condizioni di luce solare e temperatura del luogo, si sono sviluppate in quantità considerevole, formando delle vere e proprie praterie sottomarine. La presenza di questa pianta attira sopratutto le tartarughe giganti che gradiscono particolarmente questa erbetta.In alcuni periodi dell'anno anche sua maestà "il Dugongo" apprezza le "Fanerogame" di questa marsa, nutrendosene fino ad arrivare anche a 30 kg al giorno , protetto dalle basse acque della baia e al sicuro dai predatori. Il Dugongo è un sirenide di notevoli dimensioni: raggiunge i 3 metri di lunghezza per circa 5 quintali di peso, parente del lamantino, si differenzia soprattutto per la forma biforcuta della coda.Mammifero schivo e innocuo, per secoli oggetto di caccia, oggi è a rischio di estinzione. Tra le sua particolarità, quella di emettere canti in superficie nel periodo degli amori: in tempi passati, la sua diffusione era estesa anche nel Mar Mediterraneo. Mitologicamente i suoi canti erano associati alle sirene! Poco si sa della sua vita sociale e delle sue abitudini, essendo un animale timido. In Abu Dabab è anche possibile incontrare esemplari di squali violino, specie completamente innocua che vive sul fondo sabbioso.

Marsa Alam - Tartarughe

Filmato in .wmv 160,35 Mb

Egitto

Filmati Marsa Alam

Egitto

Marsa Alam (o Marsà ‘Alam, in arabo مرسى علم) è stato fino a pochi anni fa un piccolo villaggio di pescatori situato in Egitto, sulla costa ovest del Mar Rosso. Negli ultimi anni, a seguito dell'apertura dell'aeroporto internazionale (codice ICAO: HEMA, codice IATA: RMF) nel 2001, è cresciuto rapidamente fino a divenire una popolare destinazione turistica, come lo sono già Sharm el Sheikh e Hurghada. Marsa Alam è situata in prossimità del Tropico del Cancro, dove il Mar Rosso incontra il deserto del Sahara, e si presenta ricca di palmeti e mangrovie, con un mare ricco di pesce per via della presenza della barriera corallina. Quest'ultima è molto rinomata tra i subacquei per via dei molti siti d'immersione ancora incontaminati, in cui si possono incontrare facilmente delfini (del genere stenella rostrata), dugongo e squali martello.    IO SONO QUELLO CON LE PINNE TUTTE BLEU con n.9

e dopo 3 anni siamo ritornati in
Egitto

Marsa Alam - Immersioni

Filmato in .wmv  92,60 Mb
Marsa Alam - Immersioni
Filmato in .wmv 124,16 Mb
Egitto

Monastero di Santa Caterina     Nel 330 d.C., l'imperatrice Elena, madre dell'Imperatore Costantino, ordinò la costruzione di una piccola chiesa presso il Roveto Ardente di Mosè, ai piedi del Monte Sinai (Gebel Musa). Fu chiamata Chiesa della Trasfigurazione. Il monastero fortificato che vediamo oggi fu costruito attorno a questa chiesa, durante il regno dell'Imperatore Giustiniano (527-565 d.C.).  Nell'XI secolo il monastero fu dedicato a Santa Caterina d'Alessandria, morta nel 310 d.C. I suoi resti, che si dice furono trovati dai monaci sulla cima di una montagna vicino al Monte Sinai, furono seppelliti nella basilica del monastero. Fronteggiato da giardini e cipressi, il monastero appartiene alla Chiesa Greco-Ortodossa, che ne cura anche l'amministrazione. Potrete vedere il Roveto Ardente ma anche moltissime antiche opere d'arte: icone dal valore inestimabile, porte meravigliosamente intagliate, bellissimi affreschi ed altre decorazioni religiose di pregio.

Santa Caterina
Filmato in .wmv  33,10 Mb
Egitto

L’Isola di Tiran, situata all’entrata del Golfo di Aqaba, è una destinazione molto famosa per escursioni snorkeling; ha una laguna di acque turchesi e cristalline ed una ricchezza di fauna e coralli nei reef adiacenti molto difficili da dimenticare. Raggiungerete punti di barriera corallina dove praticare snorkeling e se siete fortunati avrete la possibilità di avvistare qualche esemplare di tartaruga gigante e delfini.

 

 
 
Filmato in .wmv 
Egitto

Il Parco Nazionale di Ras Mohammed è una riserva naturale di mare e di terra. Quest'area protetta di 480 kmq si trova nel punto di incontro del Golfo di Suez con quello di Aqaba, all'estremità meridionale del Sinai, a pochi chilometri da Sharm el Sheikh. La Thistlegorm è una nave mercantile britannica varata nel 1940 e affondata il 5 ottobre 1941 nel Mar Rosso, nei pressi della barriera corallina di Sha'ab Alì, nel golfo di Suez, Sinai occidentale. Lunga 128 metri e larga 18, è affondata praticamente intatta se si esclude la parte poppiera. La stiva numero 4 infatti era carica di munizioni e la sua esplosione ha causato il sezionamento dello scafo. Giace su un fondale assai basso (33 metri circa) e accessibile, ed è quindi meta ambita dei diversi sommozzatori da quando, nei primi anni cinquanta, Jacques-Yves Cousteau ne scoprì la posizione. Foto su http://maidireviaggi.forumfree.it/?t=18697333
 

Sharm    immersioni
Filmato in .wmv 279,49 Mb
Egitto

La penisola del Sinai (arabo: شبه جزيرة سيناء, Shibh Jazīrat Sīnā; ebraico: סיני) è una penisola di forma triangolare del Vicino Oriente che fa parte dell'Egitto nord-orientale ed è zona di congiunzione tra i continenti africano e asiatico. È delimitata a est dal deserto israeliano del Negev e dal golfo di Aqaba, a nord dal mare Mediterraneo, a ovest dal golfo e dal canale di Suez e a sud dal mar Rosso.

Anphoras Fantasia
wmv  18,50 Mb wmv  42,10 Mb
Motorata nel SINAI
Filmato in .wmv  56,70 Mb
Egitto

Il Cairo (arabo: القاهرة, al-Qāhira) è la capitale e la città più popolosa dell'Egitto con circa 8 milioni di abitanti e oltre 15 milioni dell'area metropolitana e del governatorato omonimo. È anche la più grande città dell'intera Africa e del Vicino Oriente e la tredicesima metropoli in ordine di popolazione al mondo

La necropoli di Giza è situata nella piana di Giza, alla periferia de Il Cairo, in Egitto. Questo complesso di antichi monumenti dista 8 km circa dall'antica città di Giza, sul Nilo, e 25 km circa dal centro del Cairo in direzione sud-ovest. Al suo interno si trova la Piramide di Cheope (o Grande Piramide), l'unica tra le sette meraviglie del mondo giunta sino ai giorni nostri.

Il Cairo e le Piramidi
Filmato in .wmv  37,60 Mb
Egitto

Rinomata per la sua bellissima barriera corallina, è ambita meta turistica, frequentata ogni anno da migliaia di visitatori. Le acque della sua baia sono ideali per fare snorkelling ed immersioni. L'ambiente marino di barriera è l'habitat naturale di molte specie di coralli e di pesci, fra i quali il Pesce Napoleone (Cheilinus ondulatus), il Pesce Scorpione (Pterois volitans), oltre a molte specie di pesce chirurgo, pesce farfalla e pesce balestra.

Sharm el Sheikh
Filmato in .wmv  66,08 Mb
Perù

Perù    Filmati in .wmv

 
1' parte 2' parte 3' parte 4' parte 5' parte
6' parte 7' parte 8' parte 9' parte 10' parte
Filmati in .wmv 
Italia

La costruzione della chiesa fu avviata nel 1290 per volontà di papa Niccolò IV, allo scopo di dare degna collocazione al Corporale del miracolo di Bolsena. Disegnato in stile romanico da un artista sconosciuto (probabilmente Arnolfo di Cambio), in principio la direzione dei lavori fu affidata a fra Bevignate da Perugia a cui succedette ben presto, prima della fine del secolo, Giovanni di Uguccione, che introdusse le prime forme gotiche. Ai primi anni del 1300 lo scultore e architetto senese Lorenzo Maitani assunse il ruolo di capomastro dell'opera. Questi ampliò in forme gotiche l'abside e il transetto e determinò, pur non terminandola, l'aspetto della facciata che vediamo ancora oggi. Alla morte del Maitani, avvenuta nel 1330, i lavori erano tutt'altro che conclusi. Il ruolo di capomastro venne assunto da vari architetti-scultori che si succedettero nel corso degli anni, spesso per brevi periodi..

Duomo di ORVIETO
Filmato in .wmv  2,91 Mb
Italia

San Gimignano sorse su un sito abitato sicuramente dagli etruschi, almeno dal III secolo a.C., come testimoniano i numerosi ritrovamenti archeologici (soprattutto tombe) nel territorio circostante. Il colle era stato scelto sicuramente per questioni strategiche, essendo dominante (324 m s.l.m.) sull'alta Val d'Elsa.Sulle pendici del Poggio del Comune(624m.) sono presenti i ruderi di Castelvecchio, un villaggio di epoca longobarda.La prima menzione risale al 929.Nel Medioevo la città si trovava su una delle direttrici della via Francigena, che Sigerico, arcivescovo di Canterbury, percorse tra il 990 e il 994 e che per lui rappresentò la XIX tappa (Mansio) del suo itinerario di ritorno da Roma verso l'Inghilterra. Sigerico la nominò Sce Gemiane, segnalando il borgo anche come punto di intersezione con la strada fra Pisa e Siena.

San Gimignano
Filmato in .wmv 37,90 Mb
Italia

Il Natale a Salerno è un periodo speciale e a renderlo tale sono le luminarie che colorano ed addobbano quasi tutte le strade e le piazze della città e che restano accese dai primi di novembre fino alla fine di gennaio.  Il progetto di illuminazione cittadina si configura anche come una vera e propria mostra di arte contemporanea a cielo aperto e fruibile da tutti, al fine di creare un contatto diretto tra gli spettatori e le creazioni artistiche in maniera inedita e coinvolgente. Da un po’ di anni a questa parte la tradizione vuole anche la presenza di un grandissimo albero di Natale a Piazza Portanova, per accompagnare le passeggiate dei salernitani e non. Nella piazza sarà possibile ammirare l’albero di Natale più grande d’Italia, con un’altezza che arriva a 25 metri. Un’ulteriore attrazione che rende Salerno una delle città più interessanti da visitare durante il periodo che anticipa il Natale.

Salerno - Luminarie
Filmato in .wmv 32,30 Mb
Italia

NAPOLI - Dopo il pallone di Maradona, la bomba di Lavezzi, il razzo di Bin Laden, 'a capata 'e Zidane, la galleria di fuochi venduti sopra e sottobanco a Napoli si arricchisce dello «Spread». Proprio così: 'o sprèd, in omaggio, si fa per dire, al termine tanto astruso quanto familiare a tutti gli italiani, sinonimo di crisi economica. SCIA LUMINOSA - Lo spread è il differenziale tra i titoli italiani e quelli tedeschi che tanto ci fa penare. Come riporta il Mattino, il botto artigianale sarebbe in fabbricazione nelle fucine abusive dei Camaldoli e dell'area nord di Napoli. Tra una settimana invaderà le bancarelle cittadine. Si tratta di un vero e proprio fuoco d'artificio - non una bomba - che una volta lanciato forma uno zigzag in cielo con tanto di scia luminosa. Il costo? Basso se si confrontano i prezzi dei botti precedenti: «solo» 50 euro. Per venire incontro agli acquirenti in tempo di crisi, assicurano i bancarellari.

Napoli - Botti del 2013
Filmato in .wmv 107,79 Mb
   
   
   
Procida

Immersione Carbonchio

1' parte 25 Mb

2' parte 24 Mb

L'isola di Procida ha una superficie di 3,7 km². Il perimetro, estremamente frastagliato, misura circa 16 km. La superficie comunale ricopre interamente l'isola di Procida e il vicino isolotto di Vivara (0,4 km²), due isole del golfo di Napoli appartenenti al gruppo delle isole flegree.Il rilievo più elevato è rappresentato dalla collina di Terra Murata (91 m), sovrastata da un borgo fortificato di origine medioevale.L'isola si trova ad una distanza minima dalla terraferma di circa 3,4 km (Canale di Procida) ed è collegata da un sottile ponte alla vicina isola di Vivara.Le sue coste, in alcune zone basse e sabbiose, altrove a picco sul mare, danno vita a diverse baie e promontori che offrono riparo alla piccola navigazione e hanno permesso la nascita di ben tre porticcioli sui versanti settentrionale, orientale e meridionale dell'isola. La gran parte del suo litorale è compreso nell'area naturale marina protetta Regno di Nettuno.

Immersione Solchiaro

film di 10 minuti
Filmato in .wmv  52 Mb
Baia

Il Museo archeologico dei Campi Flegrei è un museo ospitato nel Castello Aragonese di Baia, nel comune di Bacoli (NA).

Il Ninfeo fu voluto dall'imperatore Claudio ed oggi si trova sprofondato a 7 metri di profondità sotto il livello del mare a causa del bradisismo. Esso mostra una pianta rettangolare, chiusa da un'abside dove era rievocata una scena dell'Odissea; le nicchie delle pareti lunghe erano ornate con statue ispirate a prototipi ellenistici del II secolo a.C., di cui solo alcune sono state recuperate.

Ninfeo Claudio
Filmato in .wmv  24,30 Mb
Bacoli  
Bacoli  -  Presepe
Apneisti  
 
wmv  32,00 Mb  
Presepe Natale 2010
Filmato in .wmv  35,70 Mb
   
   
   

Miami e Orlando            Filmati in .wmv

Città che si trovano in  Florida sulla costa sud-orientale degli USA  Su questa lingua di terra sono situate le basi di lancio spaziali dell'US Air Force. Se si è fortunati si arriva nel momento in cui la NASA sta effettuando alcune manovre e sicuramente è uno spettacolo da non perdere. All'entrata vi è parcheggiato lo Shuttle.

PARCHI

Sea World  Appena a 20Km sudovest di Orlando si raggiunge il Sea World of Florida, uno zoo acquatico fra i piu' grandi al mondo. E' diviso in molti padiglioni ed in alcuni ci sono spettacoli con delfini e orche.
Universal Studios of Florida     Sicuramente non sono come gli Studios di Hollywood ma comunque da vedere. Durante la visita guidata in questa area si puo' apprendere come nasce un film o uno spot pubblicitario. Gli scenari ricostruiscono strade di New York, la Chicago e San Francisco degli anni 20. Fra il tour è bellissimo il padiglione in cui hanno girato le scene di King Kong e di E.T.
Walt Disney World of Florida  Discovery center   Magic Kingdom    MGM studios    Epcot center
Esistono degli abbonamenti plurigiornalieri.

Filmati amatoriali

Pasquale ed Assunta

matrimonio anni 60

Sandro band

Festival 2005

Gara Flavio

Piscina Scandone

Flavio in apnea con maiale

Sharm el Sheik

Estate 2006 a

Estate 2006 b

Procida

Procida

Sei proprio tu Partenope ?

Questa pagina è curata da Carlo Esposito carloesp@inwind.it bustalet.gif (154 byte)     http://www.fratelliesposito.com